fbpx

 

Non si può sapere nulla, ma in ascolto si può sentire ogni cosa.

La ragazza non sa che dall’isola circondata di acque terse, scintillanti di riflessi di sole, tutto cambierà, e che quello che le sta accadendo è accaduto per milioni di anni. Non sa e non lo vuole sapere, e se glielo dicessi ti guarderebbe di sbieco dall’ombra di un frutteto accanto alla spiaggia come una a cui importa solo del reale, di ciò che c’è, ed avrebbe ragione e tu saresti solo uno sciocco. Ogni dolore conta davvero solo quando sta accadendo, non nella sua premonizione e non nel suo ricordo

Leggi l’editoriale