fbpx

9 Racconti

Call - Luglio 2020

Invia il tuo racconto entro le 23.59 del 24 luglio 2020!

Leggi il tema del mese e scarica il regolamento per impostare il file.

Caro lettore,

il primo numero di 9 racconti ha riscosso un notevole successo e ne siamo molto felici, ma come vi abbiamo detto: “Questo è solo l’inizio”.

Il tema del mese di luglio è ancora segreto, ma per aiutarti a scrivere i racconti ti lasciamo alcuni spunti e suggerimenti. Anche perché, parliamoci chiaro, che gusto ci sarebbe se noi ti dicessimo il tema e tu scrivessi solamente?

Quindi, lascia correre la mente e la creatività leggendo le prossime righe, poi scrivi un racconto che tocchi i temi che riconoscerai.

La prima dritta la lasciamo alla bocca, anzi, alla penna di Friedrich Nietzsche, citando alcune righe tratte da “La Gaia Scienza”

“Questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo. […] L’eterna clessidra dell’esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello della polvere”.


Avrai sicuramente intuito che il fulcro è il tempo, ma un tempo particolare, distorto e vagamente distopico.
Hai mai visto la serie televisiva Netflix “Dark”? Ecco, tutte le vicende dei personaggi si concentrano su una grande domanda, “quando?”. Il dove, come e perché sono di secondaria importanza. Nel caso non l’avessi ancora fatto, ti consigliamo di darle un’occhiata, potrebbe essere di ispirazione. E se ti appassionassi al genere, ti suggeriamo anche “Tales From The Loop”, uscito ad aprile su Amazon Prime Video.


Dato che siamo in pieno periodo di esami di maturità e nelle case di tutti i liceali siamo sicuri risuoni in un loop senza fine Venditti, con Notte prima degli esami, come ultima traccia ti lasciamo una strofa di un’altra sua canzone, perfettamente a tema e altrettanto nota:


“Certi amori non finiscono,
fanno dei giri immensi
e poi ritornano.”

Speriamo di averti confuso un po’ le idee, anche perché ammettiamo che fosse nostra intenzione. Prenditi qualche istante per riflettere e poi scrivi liberamente, come sempre!
Ultimo ma non ultimo: qualche informazione di servizio.
Abbiamo ridefinito alcune delle regole generali:

  • D’ora in poi la call rimarrà aperta per un periodo più lungo, questo significa che avrai più tempo per scrivere il tuo pezzo. In questo caso, per mandarci le narrazioni avrai a disposizione dall’11 giugno al 24 luglio e l’uscita dell’antologia digitale è prevista per il 31.
  • Invieremo ai selezionati una mail contenente una proposta di editing curata dalla redazione entro il 27 luglio. Starà agli autori scelti decidere quali modifiche accettare e quali, eventualmente, rifiutare.

Ti rimandiamo al regolamento aggiornato (scaricalo cliccando sul pulsante qui sotto); per eventuali altri dubbi o contattataci al nostro indirizzo e-mail. Aspettiamo il tuo racconto!

il primo numero di 9 racconti ha riscosso un notevole successo e ne siamo molto felici, ma come vi abbiamo detto: “Questo è solo l’inizio”.

Il tema del mese di luglio è ancora segreto, ma per aiutarti a scrivere i racconti ti lasciamo alcuni spunti e suggerimenti. Anche perché, parliamoci chiaro, che gusto ci sarebbe se noi ti dicessimo il tema e tu scrivessi solamente?

Quindi, lascia correre la mente e la creatività leggendo le prossime righe, poi scrivi un racconto che tocchi i temi che riconoscerai.

La prima dritta la lasciamo alla bocca, anzi, alla penna di Friedrich Nietzsche, citando alcune righe tratte da “La Gaia Scienza”

“Questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo. […] L’eterna clessidra dell’esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello della polvere”.


Avrai sicuramente intuito che il fulcro è il tempo, ma un tempo particolare, distorto e vagamente distopico.
Hai mai visto la serie televisiva Netflix “Dark”? Ecco, tutte le vicende dei personaggi si concentrano su una grande domanda, “quando?”. Il dove, come e perché sono di secondaria importanza. Nel caso non l’avessi ancora fatto, ti consigliamo di darle un’occhiata, potrebbe essere di ispirazione. E se ti appassionassi al genere, ti suggeriamo anche “Tales From The Loop”, uscito ad aprile su Amazon Prime Video.


Dato che siamo in pieno periodo di esami di maturità e nelle case di tutti i liceali siamo sicuri risuoni in un loop senza fine Venditti, con Notte prima degli esami, come ultima traccia ti lasciamo una strofa di un’altra sua canzone, perfettamente a tema e altrettanto nota:


“Certi amori non finiscono,
fanno dei giri immensi
e poi ritornano.”

Speriamo di averti confuso un po’ le idee, anche perché ammettiamo che fosse nostra intenzione. Prenditi qualche istante per riflettere e poi scrivi liberamente, come sempre!
Ultimo ma non ultimo: qualche informazione di servizio.
Abbiamo ridefinito alcune delle regole generali:

  • D’ora in poi la call rimarrà aperta per un periodo più lungo, questo significa che avrai più tempo per scrivere il tuo pezzo. In questo caso, per mandarci le narrazioni avrai a disposizione dall’11 giugno al 24 luglio e l’uscita dell’antologia digitale è prevista per il 31.
  • Invieremo ai selezionati una mail contenente una proposta di editing curata dalla redazione entro il 27 luglio. Starà agli autori scelti decidere quali modifiche accettare e quali, eventualmente, rifiutare.

Ti rimandiamo al regolamento aggiornato (scaricalo cliccando sul pulsante qui sotto); per eventuali altri dubbi o contattataci al nostro indirizzo e-mail. Aspettiamo il tuo racconto!

Regolamento

Se sei atterrato su questa pagina del sito, vuol dire che sei attratto dall’idea di scrivere un pezzo e di mandarcelo.

Forse stai cercando una nuova sfida, forse stai cercando un po’ di visibilità per il tuo talento o uno spunto per scrivere per la prima volta, ma non sai come farlo né di cosa parlare.

In ogni caso, noi di COYE possiamo aiutarti.

Ogni mese pubblichiamo sul sito e sulle nostre pagine social una call aperta a tutti quanti. Sì, anche a te che sei insicuro e pensi di non esserne in grado. Anzi, soprattutto a te.

COME FUNZIONA

Avrai un mese esatto (ulteriori indicazioni e comunicazioni saranno riportate di volta in volta all’interno della call) per pensare, scrivere e mandare all’indirizzo redazione@coye.it la tua risposta e come allegato il tuo pezzo.

Non vediamo l’ora di leggerlo, ma ti chiediamo di rispettare alcune regole.
 
Lo so, sei un creativo e le limitazioni pensi che ti tarpino le ali, ma qualche precisazione è importante soprattutto per mantenere coerenza e omogeneità all’interno della nostra rivista.
 
COME IMPOSTARE IL FILE
  • Rispetta il tema proposto nella call, ma ritieniti libero di svilupparlo come meglio credi.
  • Mettici tutto te stesso, senza paura. Noi ne avremo cura.
  • Prenderemo in considerazione solo i racconti correttamente intestati.
  • La mail deve avere come oggetto “CALL
  • Il file deve essere correttamente rinominato in “Nome_Cognome_Call_Data di invio”
  • Il font del testo deve essere necessariamente Arial, carattere 12; interlinea 1.5; margini destro e sinistro 2cm
  • Numera le pagine
  • Inserisci il tuo nome e cognome nell’intestazione di ogni pagina del tuo racconto
  • Invia il tuo testo sia in formato PDF che Word all’indirizzo redazione@coye.it allegando anche il format della scheda autore (la liberatoria che trovi nel pulsante rosso) che ci autorizza a pubblicarti.

Queste piccole accortezze ci permettono di rendere la “competizione” più equa possibile.

QUANTO SCRIVERE

Il tuo testo non deve superare le 8000 battute (spazi inclusi). È un numero tale da consentirti di dare spazio alla tua creatività, ma senza divagare.

Hai un mese di tempo dalla pubblicazione della call per mandare il risultato dei tuoi sforzi. Lo so, te l’abbiamo già detto, ma come diceva qualcuno di famoso:

“Cogli la rosa quando è il momento
che il tempo, lo sai, vola,
e lo stesso fiore che sboccia oggi
domani appassirà”

Scaduto il mese, leggeremo tutti i pezzi che riceveremo e ne selezioneremo nove che verranno pubblicati sul PDF.

Non accettiamo poesie. Non abbiamo assolutamente nulla contro il tuo animo poetico, ma siamo alla ricerca di narrativa.

PUBBLICAZIONI, COMPENSI e VARIE

Un altro aspetto importante è che non è previsto un compenso per il tuo scritto, neppure nel caso
venisse pubblicato.

Se ti consola, però, tutti i diritti e la proprietà intellettuale rimangono tuoi, ciò vuol dire che in futuro ne potrai fare ciò che vorrai, senza doverci chiedere il permesso.

Se verrai selezionato, la redazione potrebbe inviarti delle proposte di editing: starà all’autore decidere quali modifiche accettare e quali, eventualmente, rifiutare.

Ti chiediamo solo un piccolo sforzo: scarica il regolamento con il pulsante qui sotto, compila il format che trovi in allegato e spediscilo per mail all’indirizzo sopraindicato. Se tu fossi uno dei vincitori, senza la tua autorizzazione per la pubblicazione non potremo pubblicarti!

Last, but not least preferiamo testi inediti: ci piace pensare che ogni call possa essere una nuova e
stuzzicante sfida. Insomma: patti chiari, amicizia lunga.

Che l’ispirazione sia con te, non vediamo l’ora di leggerti.

La redazione di COYE