fbpx

9 Racconti

Call - Novembre 2020

TERMINATA! La raccolta a tema “La penna uccide” verrà pubblicata a fine mese.
Per la prossima call, con scadenza a gennaio, dovrete pazientare ancora qualche giorno.

Seguiteci sui social per non perdervi il lancio della nuova Call!

Caro lettore,

è di nuovo il momento di rimboccarti le maniche e prendere in mano la penna: questa è la call di Novembre di Nove Racconti, come non l’hai mai vista prima.

In via del tutto eccezionale, la call di novembre sarà a tema libero: potrai parlare di draghi o del cambio di stagione, di un trasloco o di come si potrebbe sentire un neonato i primi cinque minuti di vita. Insomma: sarai completamente libero di scrivere di ciò che ami di più.

Questo perché, a modo nostro, abbiamo deciso di onorare il ventesimo anniversario di NaNoWriMo (National Novel Writing Month). A novembre, infatti, in tutto il mondo, si celebra il mese della scrittura in tutte le sue forme, e un po’ dappertutto sul web avrai modo di trovare consigli e chicche letterarie.

Attento ai salti di gioia, però, perché abbiamo costruito un tetto: ci saranno alcuni punti da rispettare obbligatoriamente, che puoi considerare come una linea guida.

Ecco gli imprescindibili per mandare il tuo racconto:
1. Dovrà esserci almeno 1 personaggio e al massimo 3. Che siano umani, alieni, animali o banane con le gambe, l’importante è tu rimanga dentro al numero.
2.a. Dovrà esserci almeno uno snodo narrativo, che da dizionario è “un momento decisivo, una svolta”, ovvero quelle righe del racconto che impediscono al lettore di staccare gli occhi dalla pagina, perché sta succedendo qualcosa di grande e inaspettato, che cambierà le sorti del racconto.
2. b. In alternativa allo snodo narrativo, potrà esserci almeno un conflitto, che sia interno al personaggio oppure esterno. Sono ben accette guerre, litigi, drammi e dubbi esistenziali (ma pure tutto il resto, se conflitto è).
3. L’ambiente dovrà essere ben definito: geograficamente, storicamente o socialmente, insomma, il tuo racconto ha bisogno di uno sfondo su misura. Facciamo un esempio: ambientare una storia nella Roma precristiana è molto diverso dal collocarla nella Londra della rivoluzione industriale, perciò scegli con attenzione il luogo e il contesto nei quali la storia si svolgerà.
4. Per l’occasione, potrai scrivere un massimo di 10.000 battute.

L’ultimo giorno disponibile per inviarci il tuo racconto sarà il 23 novembre alle 23.59 e la raccolta con i racconti selezioni del mese uscirà il 30 novembre.

Come sempre, se sceglieremo il tuo racconto, prima di pubblicarlo la redazione ti invierà una proposta di editing.

Questo è tutto, abbiamo finito!
É tempo di scrivere!

P.s. Scaricando il regolamento vedrete che il numero di caratteri disponibili è inferiore ma non vi preoccupate. Potete scriverne fino a 10.000 per questo mese quindi fate riferimento a questo numero di battute per inviarci il vostro testo.

è di nuovo il momento di rimboccarti le maniche e prendere in mano la penna: questa è la call di Novembre di Nove Racconti, come non l’hai mai vista prima.

In via del tutto eccezionale, la call di novembre sarà a tema libero: potrai parlare di draghi o del cambio di stagione, di un trasloco o di come si potrebbe sentire un neonato i primi cinque minuti di vita. Insomma: sarai completamente libero di scrivere di ciò che ami di più.

Questo perché, a modo nostro, abbiamo deciso di onorare il ventesimo anniversario di NaNoWriMo (National Novel Writing Month). A novembre, infatti, in tutto il mondo, si celebra il mese della scrittura in tutte le sue forme, e un po’ dappertutto sul web avrai modo di trovare consigli e chicche letterarie.

Attento ai salti di gioia, però, perché abbiamo costruito un tetto: ci saranno alcuni punti da rispettare obbligatoriamente, che puoi considerare come una linea guida.

Ecco gli imprescindibili per mandare il tuo racconto:
1. Dovrà esserci almeno 1 personaggio e al massimo 3. Che siano umani, alieni, animali o banane con le gambe, l’importante è tu rimanga dentro al numero.
2.a. Dovrà esserci almeno uno snodo narrativo, che da dizionario è “un momento decisivo, una svolta”, ovvero quelle righe del racconto che impediscono al lettore di staccare gli occhi dalla pagina, perché sta succedendo qualcosa di grande e inaspettato, che cambierà le sorti del racconto.
2. b. In alternativa allo snodo narrativo, potrà esserci almeno un conflitto, che sia interno al personaggio oppure esterno. Sono ben accette guerre, litigi, drammi e dubbi esistenziali (ma pure tutto il resto, se conflitto è).
3. L’ambiente dovrà essere ben definito: geograficamente, storicamente o socialmente, insomma, il tuo racconto ha bisogno di uno sfondo su misura. Facciamo un esempio: ambientare una storia nella Roma precristiana è molto diverso dal collocarla nella Londra della rivoluzione industriale, perciò scegli con attenzione il luogo e il contesto nei quali la storia si svolgerà.
4. Per l’occasione, potrai scrivere un massimo di 10.000 battute.

L’ultimo giorno disponibile per inviarci il tuo racconto sarà il 23 novembre alle 23.59 e la raccolta con i racconti selezioni del mese uscirà il 30 novembre.

Come sempre, se sceglieremo il tuo racconto, prima di pubblicarlo la redazione ti invierà una proposta di editing.

Questo è tutto, abbiamo finito!
É tempo di scrivere!

La Redazione 9 Racconti

P.s. Scaricando il regolamento vedrete che il numero di caratteri disponibili è inferiore ma non vi preoccupate. Potete scriverne fino a 10.000 per questo mese quindi fate riferimento a questo numero di battute per inviarci il vostro testo.

Regolamento

Se sei atterrato su questa pagina del sito, vuol dire che sei attratto dall’idea di scrivere un pezzo e di mandarcelo.

Forse stai cercando una nuova sfida, forse stai cercando un po’ di visibilità per il tuo talento o uno spunto per scrivere per la prima volta, ma non sai come farlo né di cosa parlare.

In ogni caso, noi di COYE possiamo aiutarti.

Ogni mese pubblichiamo sul sito e sulle nostre pagine social una call aperta a tutti quanti. Sì, anche a te che sei insicuro e pensi di non esserne in grado. Anzi, soprattutto a te.

COME FUNZIONA

Avrai un mese esatto (ulteriori indicazioni e comunicazioni saranno riportate di volta in volta all’interno della call) per pensare, scrivere e mandare all’indirizzo redazione@coye.it la tua risposta e come allegato il tuo pezzo.

Non vediamo l’ora di leggerlo, ma ti chiediamo di rispettare alcune regole.
 
Lo so, sei un creativo e le limitazioni pensi che ti tarpino le ali, ma qualche precisazione è importante soprattutto per mantenere coerenza e omogeneità all’interno della nostra rivista.
 
COME IMPOSTARE IL FILE
  • Rispetta il tema proposto nella call, ma ritieniti libero di svilupparlo come meglio credi.
  • Mettici tutto te stesso, senza paura. Noi ne avremo cura.
  • Prenderemo in considerazione solo i racconti correttamente intestati.
  • La mail deve avere come oggetto “CALL
  • Il file deve essere correttamente rinominato in “Nome_Cognome_Call_Data di invio”
  • Il font del testo deve essere necessariamente Arial, carattere 12; interlinea 1.5; margini destro e sinistro 2cm
  • Numera le pagine
  • Inserisci il tuo nome e cognome nell’intestazione di ogni pagina del tuo racconto
  • Invia il tuo testo sia in formato PDF che Word all’indirizzo redazione@coye.it allegando anche il format della scheda autore (la liberatoria che trovi nel pulsante rosso) che ci autorizza a pubblicarti.

Queste piccole accortezze ci permettono di rendere la “competizione” più equa possibile.

QUANTO SCRIVERE

Il tuo testo non deve superare le 8000 battute (spazi inclusi). È un numero tale da consentirti di dare spazio alla tua creatività, ma senza divagare.

Hai un mese di tempo dalla pubblicazione della call per mandare il risultato dei tuoi sforzi. Lo so, te l’abbiamo già detto, ma come diceva qualcuno di famoso:

“Cogli la rosa quando è il momento
che il tempo, lo sai, vola,
e lo stesso fiore che sboccia oggi
domani appassirà”

Scaduto il mese, leggeremo tutti i pezzi che riceveremo e ne selezioneremo nove che verranno pubblicati nella nostra raccolta.

Non accettiamo poesie. Non abbiamo assolutamente nulla contro il tuo animo poetico, ma siamo alla ricerca di narrativa.

PUBBLICAZIONI, COMPENSI e VARIE

Un altro aspetto importante è che non è previsto un compenso per il tuo scritto, neppure nel caso
venisse pubblicato.

Se ti consola, però, tutti i diritti e la proprietà intellettuale rimangono tuoi, ciò vuol dire che in futuro ne potrai fare ciò che vorrai, senza doverci chiedere il permesso.

Se verrai selezionato, la redazione potrebbe inviarti delle proposte di editing: starà all’autore decidere quali modifiche accettare e quali, eventualmente, rifiutare.

Ti chiediamo solo un piccolo sforzo: scarica il regolamento con il pulsante qui sotto, compila il format che trovi in allegato e spediscilo per mail all’indirizzo sopraindicato. Se tu fossi uno dei selezionati, senza la tua autorizzazione per la pubblicazione non potremo pubblicarti!

Last, but not least preferiamo testi inediti: ci piace pensare che ogni call possa essere una nuova e
stuzzicante sfida. Insomma: patti chiari, amicizia lunga.

Che l’ispirazione sia con te, non vediamo l’ora di leggerti.

La redazione di COYE